Italian

Escursioni in bici e mtb

Oggi le splendide montagne della Carnia sono una delle destinazioni emergenti nelle Alpi, sempre più richieste sia dagli sportivi che dai cultori del turismo sostenibile appassionati delle due ruote e del trekking.

 

Un grosso impulso nel promuovere la Carnia agli occhi degli appassionati della bici sono sicuramente stati i numerosi passaggi del Giro d’Italia con particolare attenzione alla spettacolare e tanto amata tappa dello Zoncolan, considerata una delle più impegnative ed affasciananti salite d’Europa.

LUNGHEZZA

DIFFICOLTA’

PERCORSO

8,4 km

Facile-1h

Asfalto misto sterrato

Lungo le vie del paese: Ravascletto, Sella Valcalda > piazza div. Julia > prendere direzione Salars > prima dell’abitato di Salars salire a destra > località Cjambalp > piazza Som Salars > località Crosada > scendere in località Alnetto > via Santo Spirito > S465 > Sella Valcalda.

80 km ca.

Difficile-5/8h

100% asfalto

 

Zoncolan, val d’Incarojo e Valle di Lauco: Ravascletto,Sella Valcalda > Comeglians > Ovaro frazione Liariis > imboccare la strada che porta allo Zoncolan (tappa Giro d’Italia) 10km con pendenze sino al 20% > Sella Zoncolan > scendere a Sutrio > Paluzza > Treppo Carnico > Ligosullo > proseguire verso Paularo passando per Sella Duron > oltrepassato Paularo e la Val d’Incarojo scendere seguendo la SP 40 per Cedarchis > SS52 verso nord > Zuglio > proseguire direzione Tolmezzo > prima della galleria svoltare per Fusea-Buttea > località Curiedi > sella Fuessa > Vinaio e Lauco > a destra per Trava eAvaglio > località Chiassis > SS355 sino al ponte sul Degano > seguire per Muina > località Entrampo > a destra lungo il ponte > SS355 direzione Comeglians > Ravascletto.

43 km ca.

Difficile-3,30/5h (dipende dalla soluzione scelta per il rientro a Ravascletto)

40% sterrato, 60% asfalto - mtb

Zoncolan e le malghe: Ravascletto, Sella Valcalda > Cercivento > Sutrio, frazione di Priola > ricollegarsi alla SS52bis sino ad Arta Terme > all’altezza del ponte a destra per Zuglio > Sezza > Cazzaso > cimitero di Fusea > Buttea > località Curiedi > località Fornas > a destra mulattiera > sella Forchie Navantes > Case Navantes di Sopra alle pendici del M.te Dauda > malga di Corce > dalla malga si sale lungo mulattiera, prima della forcella a destra per forcella di Corce (o Dolacis) > da forcella di Corce > stavoli Dolacis > a destra direzione Malga Meleit > al primo bivio a destra per malga Chias di Sotto > tratto difficile in salita (pendenze sino al 25%) poco prima di malga Meleit la pendenza scende e lasciata la malga sulla sinistra si giunge ad una piccola sella > malga Tamai > rifugio Tamai > Sella Zoncolan (arrivo tappa giro d’Italia. Da Sella Zoncolan le possibilità sono diverse: scendere in direzione Sutrio lungo strada asfaltata, all’altezza del rifugio Al Cocul imboccare mulattiera sino a Priola di Sutrio, da qui seguire indicazione per il centro di Sutrio e per Ravascletto. Dalla Sella Zoncolan possibile rientro via Ovaro lungo la strada del Giro (più ripida ed impegnativa del versante opposto con la presenza di strette gallerie). Da Ovaro con SS355 Comeglians e poi Ravascletto. Ultima alternativa, da Sella Zoncolan portarsi in breve alla stazione a monte della funivia che vi riporterà a Ravascletto (verificarne sempre aperture ed orari al 0433.66033 o 66477.)

34 km

Difficile-3-3.30h 20% sterrato 80% asfalto

Panoramica delle Vette, il fascino dell’alta montagna: itinerario che si colloca tra quelli storici della regione; questo nome racchiude tutta l’essenza ed il fascino di questo percorso dai panorami indimenticabili. Ravascletto, Sella Valcalda > si sale a sinistra lungo carrareccia asfaltata con segnaletica turistica marrone per la Panoramica delle Vette > 10 km su asfalto e si arriva in quota > località Valsecca da dove parte lo sterrato (visibile M.te Coglians e Creta da Chianevate) **da località Valsecca sulla destra mulattiera con segnavia CAI 152 per laghi Zoufplan, M.te Tenchia, Pian delle Streghe e Cercivento > al km 17.5 termina lo sterrato (a sinistra Casera Crostis) > possibile sosta al Rifugio Chiadinis con possibilità di pasto e/o pernottamento > si prosegue sino direzione Tualis > dalla piazza a sinistra direzione Ravascletto > piazza Salars > località Stalis > piazza div. Julia > Sella Valcalda.

>> possibilità di uscite MTB con accompagnatore: Riccardo De Infanti +39 340.3712974 <<


 

CICLOVIA ALPE ADRIA RADWEG – AUSTRIA / ITALIA

 

Salisburgo-Villacco-Udine-Aquileia/Grado

 

Il progetto italo-austriaco “Ciclovia Alpe Adria Radweg (CAAR)” nasce dalla comune volontà delle tre regioni partecipanti (Regione Friuli Venezia Giulia, Land Salisburgo e Land Carinzia) di individuare un itinerario ciclabile transfrontaliero che, superando il confine fisico costituito dalle Alpi, realizzi un collegamento diretto tra la rete ciclabile centro europea e il mare Adriatico.

 

 

Il percorso di 415 km si suddivide in 8 tappe:

 

  • 1^ tappa: Salisburgo > Bischofshofen à 54 km (4 ore)
  • 2^ tappa: Bischofshofen > Bad Gastein à 52 km (4 ore 45’)
  • 3^ tappa: Bad Gastein/Mallnitz > Spittal an der Drau à 59 km (3 ore 30’)
  • 4^ tappa: Spittal an der Drau > Villach à 39 km (2 ore 15’)
  • 5^ tappa: Villach > Tarvisio à 37 km (3 ore 20’)
  • 6^ tappa: Tarvisio > Venzone à 60 km (4 ore) [Tarvisio - Malborghetto V.- Pontebba – Dogna – Chiusaforte – Moggio Udinese]
  • 7^ tappa: Venzone > Udine à 55 km (4 ore) [Venzone – Bordano – Trasaghis – Osoppo – Buja – Treppo Grande – Colloredo di M.A. – Tricesimo – Tavagnacco – Udine]
  • 8^ tappa: Udine – Grado à 59 km (4 ore) [Udine – Pradamano – Trivignano Udinese – S. Maria La Longa – Cervignano – Terzo d’Aquileia – Aquileia – Grado]

 

 

Per informazioni:

PromoTurismoFVG
Tel: +39 0431 387111


SalzburgerLand Tourismus GmbH
Tel: +43 662 6688 19
www.salzburgerland.com


Kärnten Werbung GmbH
Tel.: +43 (0)463 3000
www.kaernten.at

 

 

 

Scopri di più su: www.alpe-adria-radweg.com/it/